Torraca nel Cilento con illuminazione pubblica a led

Illuminazione a Led

Per maggiori informazioni clicca qui

COSA E’ IL LED?

Il led e’ un semiconduttore che emette luce al passaggio della corrente elettrica grazie ad una speciale guarnizione di silicio. Tra i vantaggi del led, privo di filamento interno, al contrario delle tradizionali lampadine, uno straordinario risparmio energetico, l’alta durata e la sicurezza assoluta degli impianti, dato che per il funzionamento dei led sono necessari appena 24 volt. Una scelta di campo, quella di Torraca, che fa del piccolo paese salernitano uno dei centri mondiali all’avanguardia nell’ utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili.

700 i punti luce a led installati nel comune.

Questa iniziativa ha reso Torraca nota come paese all’avanguardia, numerose testate regionali e nazionali hanno rivolto attenzione a questo progetto (vedi rassegna stampa) e alle più grandi fiere sull’ecologia e salvaguardia ambientale le sono stati riconosciuti premi.

Ultima curiosita’: la luce a led elimina anche l’inquinamento luminoso che impedisce di godere la vista delle stelle dai centri urbani.

BENEFICI

L’impianto fa risparmiare circa il 70% dei consumi energetici, riduce del 70% i costi di manutenzione, elimina l’inquinamento luminoso e funzionando a 24 Volt risolve anche il problema della sicurezza degli impianti di pubblica illuminazione. Il tutto è monitorato ed in corso di certificazione dal prof. Di Fraia dell’Università Federico II di Napoli, uno dei massimi esperti in illuminotecnica. A questo punto non resta che andare a far visita  a questo paesino che continua a lanciare iniziative sorprendenti capaci di renderlo noto in tutto il mondo e aprire la strada concreta all’uso razionale dell’energia.

Annunci

Perchè far parte dei Grilli Mantovani?

folla-copia.jpg

Il gruppo di Beppe Grillo di Mantova è semplicemente un gruppo di cittadini, giovani e non, che ha a cuore la propria salute, la proria coscienza, la propria città e il senso dell’equo. Non siamo un partito, non siamo un comitato, non siamo un’onlus, siamo solo persone che voglio informare ed essere informate su cose che potrebber cambiare la nostra vita già da domani!

Cosa facciamo?

Discutiamo tutti assieme su internet delle problematiche che chiunque può proporre, il tema viene valutato da interventi di persone interessate e si decide assieme come intervenire. Il nostro scopo principale è l’informazione, portiamo ai banchetti alle riunioni, alle conferenze il sapere alternativo, quello che ci rende coscienti di realtà sottovalutate e possibilità reali per cambiere moltissime cose, dallo stato ambientale della nostra città, al cambiamento di abitudini nella nostra quotidianità per vivere meglio e dare un futuro e un mondo più “leggero” alle prossime generazioni. Insieme si può fare molto, insieme si può capire ed agire.

Non è tutto oro quello che luccica, non è solo energia quello che fuma, non è normalità sprecare risorse, non è l’inevitabile vita continuare a mantenere abitudini dannose.

Cerchiamo gente in gamba che dedichi ,quando possibile, un po’ del proprio tempo libero ad aiutarci, a consigliarci, a portarci tematiche importanti su cui discutere. E poi non c’è cosa più bella che condividere cose belle assieme a nuovi amici.

Che obblighi ha un iscritto?

Nessun obbligo, un iscritto può decidere di essere nel gruppo per informarsi, può intervenire alle discussioni e può partecipare attivamente alle iniziative e ai progetti, il tutto in relazione al tempo libero disponibile. Certo che senza l’attivismo  non avremmo quelle soddisfazioni avute fino ad ora, ma la speranza in un numero sempre più consistente di gente che vuole cambiare le cose resta ancora vivida. Vi aspettiamo

Iscriversi è totalmente gratuito, basta andare al seguente sito:

www.beppegrillo.meetup.com/116 , immettere user(nome) e una password che vi permetterà di personalizzare il vostro profilo e di partecipare alle discussioni.

Hai dei problemi con la registrazione al Meetup? 

Contatta uno degli organizzatori per qualsiasi informazione: https://grillimantovani.wordpress.com/contatti-2/

A presto

Simone Ceoloni

Organizer Mantova Beppe Grillo Group

L’angolo della buona azione – Interruttore generale

interruttore.jpg

IO VORREI INVITARE CHI PUO? AD USARE UN INTERRRUTORE GENERALE PER GL?ELETTRODOMESTICI IN STANDBY.
IO PER ESEMPIO HO UN IMPIANTO DOVE SONO COLLEGATI:
– VIDEOREGISTRATORE
– 2 LETTORI DVD
– TELEVISORE
– PC CON ANNESSE PERIFERICHE
– IMPIANTO DJ CON ALMENO 6 APPARECCHI COLLEGATI

PER LE OTTO ORE CHE SONO AL LAVORO E LE CIRCA 7 CHE DORMO CON UN SEMPLICE CLICK EVITO DI SPEGNERLI UNO PER UNO E DI CONSUMARE PER NIENTE.
SEGUITE IL MIO ESEMPIO SE POTETE.
BYE

Roberto

L’angolo della buona azione – Stand-by elettrodomestici

presa.jpg

Tutti gli elettrodomestici hanno la funzione stand-by
con quelle piccole lucine accese.
Per esempio:
Televisore (o più televisori)
Video-registratori-DVD
Play station
Cucina
Forno a micro-onde
Video pc
casse acustiche del pc
stereo
Stampante
Fax
etc etc

Il consumo a dire la verità e minimo ma….
prendiamo il televisore:
in funzione stand-by consuma solo! 20W una miseria.
Resta in funzione in stand by 20 ore (le altre 4 è acceso) con un
consumo giornaliero di 400W (= a 0,4Kwh) e quindi con
un consumo annuo di circa 150 Kwh pari a 26?. GULP.
Cosa fare?
1) Non disperarsi
per i meno pigri
1a) spegnere la lucina prima di andare a letto
1b) dotarsi di una ciabatta che comprende più prese (come nella foto)
e spegnere solo la ciabatta
per i pigri
1c) acquistare la ciabatta come nella foto ma con telecomando
(le ho viste in un grande magazzino ma vi lascio il divertimento di cercarle-
Nel caso la pigrizia sia al massimo scrivetemi che vi dico esattamente il posto)
2) Agire ora

Salvatore

L’angolo della buona azione – Lavoro, Bici e Pigrizia

bici.jpg

La discussione in famiglia tra me (marito) la moglie (ed anche madre) ed i figli è durato settimane.
Il motivo del contendere era il tragitto casa lavoro della madre-moglie.
Non più di due Km che però venivano fatti in macchina.
Oggi gli stessi 2km sono fatti in bici (almeno per 9 mesi all’anno; al momento unica eccezione i tre mesi invernali-fa freddo, nebbia etc)
con benefici sul tempo impiegato per arrivarci, sulla salute (movimento) ed anche sul risparmio di carburante (e sulle PM10).
Perchè a Ferrara il 30% di tutti gli spostamenti giornalieri per studio e lavoro sono fatti in bici mentre a Mantova solo il 20%?
Forse hanno più piste ciclabili?
Piste ciclabili metri equivalenti /100 Abitanti
Mantova 26,71 metri
Ferrara 26,38 metri (quasi come Mantova ma un pò di meno).
Quindi non sono le piste ciclabili.
Il numero di biciclette per ogni Ferrarese è di 2,8 (circa tre)-Dato preso dal sito del comune di Ferrara. Non ho questo dato per Mantova.
Sembra che i Ferraresi hanno le biciclette parcheggiate in più punti della città ( in gergo “scambio intermodale”).
Sicuramente un pò di rastrelliere in più, qualche sistema di noleggio (a tessera magnetica), un piano di comunicazione …..una raccolta punti bonus………
…………………………ed un pò di pigrizia in meno e ce la faremo.
Ciao
Salvatore

L’angolo della buona azione – Miscelatori acqua FREDDA/CALDA

Analizzando i consumi di acqua calda (condominiale con teleriscaldamento) ho notato che il consumo è quasi il 20% del consumo del riscaldamento.
Mi sembra una cifra enorme!

Ho discusso con tutta la famiglia e c’è stato lo scaricabarile. Nessuno era responsabile.
Il maggior responsabile ero io!

Ho analizzato i consumi del mio appartamento con altri similari nel palazzo e c’è una differenza enorme. Appartamenti che consumano il doppio del mio ed appartamenti che consumano la metà.
Adesso il mio obiettivo è consumare tanto quanto il migliore.

Ma cosa fare?

OK abbiamo montato i riduttori di flusso e quindi sicuramente ci sarà un risparmio che al più presto vedrò in bolletta. Ma il quesito resta: perchè prima i miei consumi erano più alti di altri appartamenti? (ci laviamo di più?).

Dopo molte discussioni divertenti in famiglia sul grado di pulizia abbiamo scoperto una cosa: i miscelatori (nelle foto).
Posizione a sinistra : acqua calda
Posizione a destra: acqua fredda
Posizione centrale : acqua media.

Vivendo al piano alto prima che l’acqua calda arrivi devo aspettare circa 60 secondi.
Se voglio l’acqua calda non posso fare altro che aspettare (altre soluzioni?).
Se voglio l’acqua fredda metto la manopola in posizione a destra.
Ci siamo accorti che anche se vogliamo l’acqua fredda mettiamo la manopola in posizione al centro (la simmetria è più bella). Ma in questo modo mentre il tutto funziona e l’acqua calda sale nelle tubazioni il lavaggio delle mani è finito.
In altre parole lavo le mani con acqua fredda ma consumo 50% di acqua fredda e 50% di acqua calda (che non arriva mai nel mio lavandino ma resta nelle tubazioni e poi si raffredda di nuovo-riscaldo i muri).
Per concludere da oggi se vogliamo l’acqua fredda posizione a destra.
Se vogliamo acqua calda aspettiamo.
La posizione centrale simmetrica si usa solo quando effettivamente serve e non a caso.

Banalità?
Forse. I miei consumi erano 320? anno. Oggi spero di raggiungere 160?.

calda.jpg

fredda.jpg

mix.jpg

by Salvatore